Marketplace o e-commerce? Entrambi: i vantaggi dell’integrazione dei marketplace all’interno di un negozio elettronico

Potenzialità dei marketplace: perché integrarli in un e-commerce

Spesso si fa confusione nel citare e-commerce e marketplace come la stessa “minestra”, due terminologie analoghe e da utilizzare per riferirsi al medesimo concetto. Tuttavia, le cose non stanno affatto così.

E-commerce e marketplace sono due concetti assai differenti, benché il tratto alla base della distinzione sia relativamente sottile.

Nel dettaglio, si parla di “e-commerce” quando vi è il titolare di un negozio che appronta un sito web – l’e-commerce, per l’appunto – al fine di vendere i propri prodotti. All’interno del portale saranno presenti solamente i suoi articoli.

Di contro, il “marketplace” non è altro che una piattaforma nella quale confluiscono più e-commerce, con proprietari differenti; insomma, un vero e proprio “mercato all’aperto”, in cui venditori diversi mettono a disposizione i loro prodotti.

Amazon è un esempio di marketplace: al suo interno, un venditore può vendere i propri articoli agli utenti interessati.

A fronte di una simile distinzione, si può dedurre come i marketplace detengano maggiori potenzialità in termini di vendita. Il successo di Amazon, citato in precedenza, ne è l’esempio lampante, visto l’elevato numero di venditori che sceglie il sito quale spazio online per il commercio dei propri prodotti.

Detto ciò, esaminiamo i vantaggi effettivi derivanti dall’integrazione di un marketplace all’interno di un e-commerce!

Dalle modalità di vendita all’assistenza fornita dai marketplace

A proposito dell’integrazione di un marketplace all’interno di un e-commerce, un primo vantaggio considerevole è dato dalla possibilità di vendere prodotti con un più ampio raggio di vendita.

Se il marketplace dispone di un sistema multi-lingua, è altamente probabile che l’e-commerce possa vendere con più facilità a utenti di ogni parte del mondo.

Un secondo vantaggio rilevante consiste nella possibilità di evitare il ricorso al SEO marketing, specie se il marketplace gode già di una certa fama. Le procedure SEO sono utilissime per chi è appena approdato online, avendo aperto un sito web da poco; tuttavia, acquisire notorietà è un processo lungo e pieno di ostacoli, il che potrebbe rallentare la propria ascesa.

Ricorrendo a un marketplace, invece, è possibile “bypassare” questa fase, potendo contare su una maggiore visibilità insita nelle peculiarità dei marketplace stessi.

Un altro aspetto interessante, relativo all’integrazione di un marketplace all’interno di un e-commerce, è dato dalla possibilità di fornire un’assistenza 24/7, una caratteristica tipica dei marketplace stessi.

Trattandosi di spazi commerciali ad ampio raggio, i marketplace sono tenuti ad assistere i clienti provenienti da ogni parte del mondo; ciò si traduce nella necessità di rispondere a quesiti e perplessità in orari differenti, variabili a seconda dei fusi. Da questo punto di vista, l’assistenza di un marketplace si rivelerà impeccabile, pronta a soddisfare le esigenze dei clienti in maniera completa.

I vantaggi del CMS Magento

Si è visto, dunque, come l’integrazione di un marketplace comporti numerosi vantaggi, parte dei quali, per ovvie ragioni di spazio, non può essere elencata in maniera approfondita.

Resta però un punto da chiarire: una volta integrato il marketplace, che ne sarà del magazzino dell’e-commerce?

In questi frangenti entra in gioco Magento, il CMS open source da utilizzare per gestire un multi  magazzino e-commerce.

Magento consente una gestione del magazzino quanto mai semplificata, un’eventualità resa possibile da una vasta gamma di funzionalità insite nella piattaforma. Un esempio è dato dal multi-magazzino, l’estensione con cui il gestore dell’e-commerce può condividere le informazioni del magazzino stesso a più livelli, rendendo più snelle le operazioni di gestione del negozio.

Un sistema simile torna particolarmente utile in siti aziendali che prevedono operazioni su livelli diversi della filiera commerciale. Più in generale, puntare su Magento significa poter rendere maggiormente competitivo il proprio e-commerce, in virtù della migliore esperienza di acquisto garantita ai clienti.

Il titolare dell’e-commerce, dunque, può creare il numero di magazzini desiderato, per poi collegarli tra di loro e gestirli con più semplicità.