Uno sguardo ai vari sistemi per vincere alle scommesse sportive e come utilizzarli

Per gli appassionati di sport, il mondo delle scommesse, rappresenta uno degli aspetti più interessanti e coinvolgenti dello stesso. Molteplici, sono gli approcci che si possono avere con il betting, passando dal giocatore occasionale che lo utilizza come un semplice passatempo, fino ad arrivare al “tipster”, ossia il professionista, che invece, lo fa diventare il proprio strumento di rendita economica, studiando varie tecniche di successo. Esistono infatti, molteplici strumenti e strategie di investimento. Di seguito alcuni dei sistemi per vincere alle scommesse sportive, più diffusi e praticati anche dai giocatori alle prime armi.

la doppia chance

I tipster di Mister Scommessa ritengono la doppia chance una tra le strategie più sfruttate nel betting, proprio perché viene reputato come uno dei più semplici metodi per vincere alle scommesse di calcio. Come suggerisce il termine stesso “doppia chance”, il risultato giocato, prevederà una doppia possibilità di vincita con i classici segni, 1, X e 2. Suddetta tecnica, è suggerita per quel tipo di match che vede una delle due squadre favorita, rispetto alla sua rivale. Deve essere adottata nel momento in cui si vuol fare una giocata che prevede anche discrete somme di denaro, per la quale si preferisce appunto andare sul sicuro. Ecco un esempio:

Si pensi di avere, da un lato, una grande squadra come la pretendente al titolo, e dall’altra, una di metà classifica che non ha nulla da perdere. In questo caso, nonostante il divario tecnico, potrà risultare faticosa la vittoria per la favorita, per cui:

Squadra A: 1 (segno) pari a €1.40
Squadra B: 2 (segno) pari a €2.00
Pareggio: X (segno) pari a €3.00

Andrà giocata quindi una doppia chance 1X, per esempio, che farà guadagnare sia in caso di vittoria della favorita, che in caso di pareggio. Altra possibilità potrebbe essere la combinazione dei segni (12) o (X2). Nell’utilizzare questo tipo di sistema, sicuramente si avranno più possibilità di vincita, ma allo stesso tempo, le quote si abbasseranno in maniera proporzionale, per cui con riguardo all’esempio precedente, il segno 1X, sarà dato approssimativamente a €1.20 anziché a €1.40.

la tecnica del raddoppio

Altra particolare manovra da conoscere è il noto “raddoppio”, sicuramente da annoverare fra i sistemi per vincere alle scommesse sportive. In questo caso, interessa fare un profitto graduale, ossia un guadagno a lungo termine, che però consente di avere molte più possibilità di vincita rispetto ad una giocata secca. È una tecnica basilare, che prevede di giocare un ammontare qualsiasi, su una quota totale pari a €2.00, raddoppiando cosi, l’importo scommesso nel caso di vincita. Di seguito un esempio:

Segno 1 pari a €2.00;
Segno 2 pari a €2.80;
Segno X pari a €2.50;

In questo caso, sarà sufficiente giocare €10 sulla vittoria con il segno 1, perché ciò che importa, è ottenere una quota pari a €2, che se vincente, farà guadagnare €20, raddoppiando quindi, il valore iniziale di €10. Si parla di tecnica a lungo termine, in quanto si potrà continuare ad utilizzarla, fino a quando lo si desidera. Quei 20€ vinti, potrebbero infatti essere rigiocati per un’altra quota, sempre di €2.00, per poterne vincere 40 e via dicendo.

il criterio della copertura dell’errore

In alcuni casi sarà possibile anche lavorare sulla copertura di una giocata che si sceglie di fare. Molto frequente tra i professionisti del settore, viene considerato, uno dei più elaborati sistemi per vincere alle scommesse sportive. In particolare, riguarda soprattutto le giocate legate a vittorie di coppe e similari. Dimostrazione:

Viene giocata la squadra “A”, come vincitrice del campionato. La quota di questa, è al momento pari a €2.00. Si decide di puntare €100 per arrivare ad una vittoria di €200. Le altre due squadre immediatamente favorite dopo la squadra “A”, sono “B” e “C”. Se “B” viene quotata come vincitrice a €5.00, sarà opportuno quindi puntarvi €30, per poter ricavare, nel caso in cui dovesse vincere lei il titolo, un profitto di €150. Allo stesso tempo, la squadra “C”, altra pretendente, viene quotata a €7.50, per cui se si dovesse puntare una somma di euro 20, si arriverebbe ad un guadagno di €150. Nel complesso quindi, si è investito su un capitale di €150, che nel peggiore dei casi, frutterebbe un ricavo dello stesso importo. Si è quindi adoperato il metodo della copertura, utile per aumentare il margine di vittoria e restare coperti nelle situazioni più ambigue.