È morto Bunny Wailer, musicista giamaicano e fondatore della leggendaria band The Wailer. I Wailers erano l’espressione del reggae del mitico Bob Marley. Infatti, la band era stata creata da Bunny, Bob Marley e Peter Tosh.

L’ultimo dei Wailers è morto a 73 anni. Il cantante e percussionista giamaicano Bunny Wailer, è morto martedì 2 marzo 2021. Una morte annunciata ad AFP dal suo manager, Maxine Stone, e da Olivia Grange, ministro della Cultura giamaicana, in un comunicato stampa. Bunny Wailer è morto all’Andrew’s Memorial Hospital di Kingston, capitale della Giamaica. Il musicista è stato vittima di due eventi particolari di salute, nel 2018 e poi nel luglio 2020.

Il vero nome era Neville O’Riley Livingston. Bunny, compositore e interprete è nato il 10 aprile 1947 nella stessa città, capitale del Paese. È stato l’ultimo dei Wailers, dopo la scomparsa di Bob Marley nel 1981, poi l’assassinio di Peter Tosh nel 1987. Grazie alla sua grande energia, si è dedicato poi a una “prolifica e fortunata carriera da solista”, dal 1974, come indica il sito specializzato Rolling Pietre.

Morto Bunny Wailer ricoverato in ospedale

Negli ultimi anni, Bunny Wailer è stato molto più discreto sul palco o sui media. Ma diversi mesi prima della sua morte, nel luglio 2020, la leggenda del reggae è stata ricoverata in ospedale dopo essere stata vittima di due eventi drammatici di salute avvenuti nel 2018 e nel 2020. Il manager di Bunny Wailer ha confermato ai media la morte del musicista all’età di 73 anni al Medical Associates Hospital di Kingston, in Giamaica, senza dire altro sulle circostanze della sua morte.

Bunny, L’ultimo dei Wailers

Fu nella parrocchia di Saint Ann, in un piccolo villaggio giamaicano, che Neville Livingston, che sarebbe diventato Bunny Wailer, incontrò Bob Marley. I due amici d’infanzia si stabiliscono con la loro famiglia a Kingston, dove scoprono la musica e incontrano Peter Tosh. Insieme, formano un primo gruppo, chiamato The Juveniles, nel 1963. Dopo diversi cambi di nome, Bunny Wailer, Bob Marley e Peter Tosh formano The Wailers. Grazie alle loro grandi capacità artistiche, la loro popolarità si diffonde in Giamaica dal 1964.

Tuttavia, dopo alcuni successi e uscite di album, che li hanno resi noti a livello internazionale, i tre amici si sono allontanati. Bunny Wailer ha iniziato la sua carriera da solista solo nel 1974, seguito da Peter Tosh. Dopo la morte di Bob Marley per cancro nel 1981, poi l’assassinio di Peter Tosh nel 1987, Bunny Wailer è stato l’ultimo rappresentante del gruppo a diventare una leggenda del reggae mondiale.

Da The Wailers a una carriera da solista per Bunny Wailer

Bob Marley, Peter Tosh e Bunny Wailer rimarranno i tre leggendari membri del gruppo The Wailers, punto di riferimento mondiale del reggae. Dopo la loro separazione, Bunny Wailer si è dedicato a una “prolifica e fruttuosa carriera da solista” dal 1974. Senza i suoi due amici, il musicista giamaicano ha pubblicato diversi album, tre dei quali hanno ricevuto un Grammy Award come miglior album reggae dell’anno: Time Will Tell: A Tribute to Bob Marley, Crucial! Roots Classics e Hall of Fame: Tribute to Bob Marley’s 50th Anniversar.