Jennifer Grey ha recitato insieme alla grandissima icona del cinema ormai defunto Patrick Swayze. L’attrice recita in uno dei film più iconici di Hollywood: “Dirty Dancing”. Nonostante il successo e la grande popolarità del film alla fine degli anni ’80, la carriera dell’attrice si è interrotta bruscamente all’età di 27 anni. Infatti, mentre Swayze è diventato un sex symbol, l’attrice è in poco tempo scomparsa dall’industria del cinema.

Gray ha iniziato a rovinare la sua carriera quando ha deciso di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica. Ha scelto di farsi operare per cambiare l’aspetto del suo corpo ma, dopo la sua operazione, nessuno la più riconosciuta, per un aspetto totalmente cambiato. Hollywood ha smesso di assumerla: “Baby” di “Dirty Dancing” non c’era più. Ma non è stata l’unica cosa che ha posto fine alla vita lavorativa dell’attrice.

L’attrice ha anche considerato di cambiare il suo nome d’arte per ricominciare la sua carriera da zero, ma tutto questo è rimasto invano. A 60 anni, l’attrice ha cercato di avere un’altra opportunità nel settore. Tuttavia, per fare questo, ha deciso di riprendere presto il suo ruolo di “Baby” in un sequel prodotto dallo studio Lionsgate e diretto da Jonathan Levine.

Patrick Swayze, morto di cancro al pancreas nel 2009 all’età di 57 anni, e Jennifer Grey hanno raggiunto la fama mondiale con “Dirty Dancing” (1987), una storia d’amore estiva tra Johnny Castle, un seducente istruttore di danza, e Frances ” Baby” Houseman, un adolescente di famiglia benestante. Nonostante sul grande schermo ci fosse chimica tra loro, nella vita reale non potevano nemmeno vedersi e il cattivo rapporto tra loro è diventato più che evidente durante le riprese del film che, senza troppe pretese, è diventato un classico del cinema.

La triste storia di Jennifer Grey

“Jennifer Grey non voleva Patrick. Ci ha implorato di accontentarsi di chiunque tranne che di lui. Non si piacevano a vicenda, ha detto la sceneggiatrice Eleanor Bergstein, che ha attinto ad alcune esperienze della sua vita durante la scrittura del suo film. Durante le prove, l’attrice ha continuato a commettere errori che l’hanno costretta a ripetere le scene del film più e più volte, e Swayze non poteva nascondere la sua noia per l’atteggiamento infantile del suo collega.

L’attore, il cui personaggio si è anche infortunato al ginocchio durante le riprese del film, ha avuto una cattiva impressione di Jennifer Grey. Nel suo libro autobiografico intitolato “The Time of My Life”, Swayze ha confessato che il cattivo rapporto con il suo partner cinematografico è iniziato da quando i due hanno avuto alcuni diverbi nel film di guerra “Red Dawn”, (1984). I due attori hanno continuato a scontrarsi costantemente durante le riprese. Infatti Jennifer Grey continuava a lamentarsi delle dure condizioni delle riprese.

La figlia dell’attore e premio Oscar Joel Gray ha fatto impazzire il protagonista uomo di “Ghost”, il che ha causato il disagio tra loro continuato anche tre anni dopo durante il loro secondo film insieme.

Uno dei momenti più tesi è avvenuto con la scena delle prove in cui “Baby” ha avvolto il suo braccio intorno al collo di Johnny con una carezza dolce. L’attrice non è riuscita a contenere la sua risata perché solleticava ogni volta che lui la toccava con la punta delle dita.  Swayze, stanco di ripetere le riprese a causa della reazione del suo partner, non ha avuto scrupoli a criticare apertamente l’atteggiamento infantile di Grey, accusandola di non prendere sul serio il lavoro.

Anche il finale fantastico è stato un momento difficile e sarà ricordato nel tempo. Infatti, durante la scena, girata nel momento in cui hanno ballato sulla canzone “(I’ve Had) The Time of My Life”, qualcosa è andato storto. “La vernice era attaccata ai miei piedi, quindi non potevo voltarmi. Tutte le comparse erano sedute a guardare come stavo per cadere sui loro volti”, ha ricordato Gray della scena iconica.

Un incidente mortale che ha segnato la sua vita

Agosto 1987. Mancavano ancora pochi giorni all’uscita del film che l’avrebbe consacrata in tutto il mondo, quando Jennifer decise di andare in vacanza con il suo allora fidanzato, Matthew Broderick. La storia d’amore, iniziata durante le riprese di “Ferris Bueller’s Day Off”, non era ancora finita sotto i riflettori dei media. Così scelsero entrambi di fare un viaggio segreto nell’Irlanda del Nord. Ma, durante il viaggio, è avvenuta una tragedia: l’auto guidata da Broderick ha invaso la corsia opposta, scontrandosi frontalmente con un’altra in cui stavano arrivando due donne, madre e figlia, morte sul colpo, mentre gli attori hanno riportato solo lievi ferite. Broderick è stato condannato per guida spericolata e multato di 175 dollari. Dopo questo incidente, Gray afferma di non esser tornata più la stessa di prima

Al momento dell’incidente aveva solo 27 anni ed era nel pieno della sua carriera. E sebbene apparentemente ne fosse rimasta indenne, non riuscì mai più a superare lo shock di aver visto due persone perdere la vita davanti ai suoi occhi. Il dolore ha superato la gioia che la mia carriera mi ha dato. La mia testa non fu mai più la stessa, la mia ambizione non fu mai più la stessa”, rivelò Gray anni dopo alla rivista People, a proposito del fatidico evento.

La rinoplastica che ha distrutto la carriera di Jennifer Grey

Al culmine della sua popolarità con “Dirty Dancing”, l’attrice prese una decisione terribile: sottoporsi a una rinoplastica. A causa delle sue insicurezze, nel 1987, Gray decise di sottoporsi a un piccolo intervento per modificare il suo naso.

“Sono entrata in sala operatoria essendo una celebrità e ne sono uscita anonima”. Questa terribile frase fu l’amaro lamento dell’attrice dopo il suo intervento in sala operatoria alla fine degli anni ottanta. Un piccolo intervento per correggere il suo caratteristico naso si trasformò in un susseguirsi di operazioni che hanno finito per trasformarla in modo considerevole. La trasformazione di Grey è stata così radicale che nemmeno i suoi conoscenti l’hanno riconosciuta. “Era come essere in un programma di protezione dei testimoni o essere invisibile”, ha dichiarato l’artista dopo il disastroso risultato. L’attrice riconobbe la speranza di cambiare il suo aspetto, che aveva inciso negativamente contro di lei così tante volte nelle audizioni, ma non al punto da distruggere la sua carriera.

Gli ultimi anni di Jennifer Grey

Negli ultimi anni Gray è tornato sotto i riflettori per ragioni extra-cinematografiche. Nel 2010 la danza è tornata alla ribalta e la sua gloria mediatica l’ha fatta proclamare vincitrice dell’undicesima edizione del popolare reality show “Ballando con le stelle”. Nonostante inizialmente avesse rifiutato la proposta perché non voleva “abbassarsi per partecipare a un reality”, l’attrice che non ballava da quasi due decenni, accettò la sfida. La coreografia di “Do you love me”, la prima canzone che Baby e Johnny hanno ballato in “Dirty Dancing”, ha fatto impazzire il pubblico e l’ha portato in finale. “Nello show mi hanno chiesto più e più volte di fare il salto di ‘ Dirty Dancing’. Ma non l’ho fatto dai tempi del film e ora sono troppo in là con gli anni. Ho una famiglia e voglio vivere più a lungo”, ha scherzato dopo la vittoria.

Ma la sua vittoria al concorso di danza non è stata l’unica cosa che l’ha portata di nuovo sulle prime pagine delle riviste. Nel 2015 il padre Joel Gray, vincitore dell’Oscar per il suo ruolo in “Cabaret”, ha sorpreso tutti con una confessione inaspettata: a 82 anni, e dopo 24 anni di matrimonio con l’attrice Jo Wilder, si è dichiarato omosessuale.

In un’intervista con la rivista americana People, l’artista, noto anche per serie come “Alias” o “Buffy the Vampire Slayer”, ha detto che la sua famiglia e gli amici conoscevano già la sua scelta sessuale. ” Non mi piacciono le etichette, ma se devi metterne una a me, quello è l’uomo gay”, ha detto l’interprete che è stato sposato con l’attrice Jo Wilder per 24 anni. Le sue parole non furono una sorpresa per Jennifer o suo fratello, lo chef James Gray.

“Sono molto felice che mio padre abbia raggiunto un punto della sua vita in cui si sente abbastanza a suo agio da definirsi gay”, ha detto l’attrice. “Le persone sono libere di scegliere la propria natura e chi vogliono amare, non importa quanti anni hanno o quanto tempo impiegano per prendere questa decisione “.

Il suo tanto atteso ritorno

Gray ha continuato a lavorare come attrice, ma ha ottenuto solo alcuni ruoli secondari o la partecipazione a serie come ” Friends” o “Greys Anatomy”. Tra il 1999 e il 2000 ha recitato nella serie “È come, sai …”, una commedia che non è durata a lungo e in cui la sua rinoplastica era una gag ricorrente. Forse il ritorno di Grey nell’industria cinematografica arriverà con il sequel di “Dirty Dancing”. Lo scorso agosto, la Lionsgate ha annunciato che avrebbe prodotto questa nuova storia basata sul famoso film in cui l’attrice interpreterà nuovamente “Baby”. Riguardo al ruolo di Swayze, Gray ha recentemente assicurato che non verrà sostituita nel film.

Il ritorno di Jennifer Gray, che ora ha 60 anni, e la continuità di uno dei titoli più apprezzati nel cinema degli anni ’80 sono stati confermati dal CEO di Lionsgate Studios, Jon Feltheimer. Non ci sono ancora dettagli su quale sarà la trama di questo sequel, ma Jonathan Levine e Gillian Bohrer sono stati confermati come registi, da una sceneggiatura che sarà scritta da Mikki Daughtry e Tobias Iaconis.

Il tema principale di Dirty Dancing“(I’ve Had) The Time of My Life”, cantata da Bill Medley e Jennifer Warnes, ha vinto nel 1987 l’Oscar per la migliore canzone originale. “Il sequel avrà le stesse caratteristiche di quella storia romantica originale nostalgica che i fan stavano aspettando da così tanto tempo”, ha detto Feltheimer.

Jennifer Grey e il suo divorzio nel bel mezzo della pandemia

Il 21 luglio 2001, Jennifer Grey ha sposato l’attore e regista Clark Gregg, da cui ha avuto una figlia, Stella, che oggi ha 18 anni e che ha ereditato la passione per la recitazione dai suoi genitori. All’inizio di quest’anno è emerso che la star di “Avengers” e “Agents of SHIELD” ha chiesto il divorzio da Gray dopo 19 anni di matrimonio. Il 13 agosto, ha presentato i documenti legali per la separazione della moglie in un tribunale della contea di Los Angeles. Questo è avvenuto due settimane dopo che l’ormai ex coppia aveva annunciato la loro rottura sui social network.

Quando hanno diffuso la notizia, gli attori hanno dichiarato di essersi separati amichevolmente, ma subito dopo si è appreso che l’attrice – secondo documenti ufficiali pubblicati da People – ha chiesto nell’accordo di divorzio di mantenere il 100% dei guadagni generati dal suo lavoro in “Dirty Dancing”. Inoltre, ha richiesto il sostegno condiviso della figlia fino all’età di 24 anni e la separazione in parti uguali dei profitti generati dall’attore.